La mia storia

Avete mai pensato a qual era il vostro sogno da bambini? Io si e volevo fare l’astronauta. Ecco, quel sogno è rimasto praticamente lo stesso anche oggi che ho 27 anni. Sono un ragazzo a cui piace l’avventura, a cui piace l’ignoto, a cui piacciono le sfide e che cerca di fare qualcosa per migliorare sé stesso e ciò che ha attorno.

Fin dai primi anni d’età la voglia di evadere e il senso di libertà erano già fortissimi. Mi sono sempre sentito chiuso e oppresso con tutte le imposizioni della società moderna, avevo voglia di spaziare, ma ero troppo piccolo per farlo. 

Poi finita la scuola, all’età di 19 anni, fui assunto da una multinazionale americana per lavorare sui macchinari a raggi x in aeroporto. In quei 7 anni di lavoro subordinato ero riuscito a raggiungere conquiste che agli occhi di tutti sembravano fondamentali, sopratutto grazie al fatto che nonostante la mia giovane età, avevo una forte stabilità economica.

Invece tutti erano ignari che ogni mattina mi svegliavo e mi sentivo oppresso, chiuso in una vita che non mi apparteneva, avevo ancora quella voglia di spaziare, ma avevo paura di perdere tutto quello che avevo realizzato nella mia vita.

Finché un giorno ho preso coraggio e mi sono detto BASTA!

Dovevo uscire da quelle sbarre che mi tenevano imprigionato e per farlo avrei dovuto dimostrare, in primis a me stesso, che la vita che avevo sempre desiderato avere non era solamente un miraggio.

Così ho iniziato il mio percorso di cambiamento e crescita personale e finalmente dopo un anno mi sono licenziato. D’altronde ero finalmente pronto per farlo, avevo studiato a fondo per diventare Web Designer ed avevo iniziato ad avere i miei primi clienti.

Successivamente è arrivata la mia prima macchina fotografica, una Sony Alpha 5100, con cui ho iniziato a scoprire che la fotografia mi piaceva da matti. 

Fino a quando il 4 Aprile del 2018 sono riuscito a realizzare il mio sogno, ovvero quello di partire per un giro del mondo che mi avrebbe portato alla scoperta di ben 14 nazioni: Brasile, Argentina, Bolivia, Perù, Messico, Usa, Canada, Giappone, Australia, Filippine, Singapore, Malesia, Thailandia ed Egitto.

Dopo 95mila km percorsi in 264 giorni il mio viaggio giunse alla fine ma in realtà ancora oggi non ho mai smesso di viaggiare, sia dentro che fuori.

Mi porto dentro il cuore ogni singolo attimo di quei giorni. Sono riuscito a capire veramente tante cose su me stesso, sulla mia vita e sul mondo che ci circonda. Ora ho una consapevolezza ed una serenità che non avevo mai avuto prima.